un artista denuncia finning

giannidepaoliGianni Depaoli fa lo scultore a Candia Canavese. Il suo linguaggio artistico si mescola all’amore per il sesto continente e a una spiccata sensibilità alla tematica ambientale sì che, con gomme, resine, colori all’aerografo, egli riproduce parti anatomiche e repliche di pesci che rappresenta in “situazioni limite, con lo scopo di cancellare l’abitudine al degrado”.

Sue mostre e installazioni sono state ospitate, fra l’altro, dai musei di scienze naturali di Genova e Bergamo, e dai parchi marini di Antibes e di Riccione.

finningdiplasticaNella foto (scattata nel suo stand alla fiera ‘Big Blu’ di Roma), la denuncia di Depaoli contro la barbarie del finning, il prelievo delle pinne degli squali, che una volta mutilati delle preziose appendici sono ributtati a mare, spesso ancora vivi.

(Michele Isman)

Advertisements

Un Commento

  1. elydrum

    Ancora una volta FRANCIA-ITALIA 0 a 1…
    Nel mentre accogliamo a Firenze Jan Fabre “artista” che forse molti di voi conosceranno per le sue “coreografie” al festival Fabbrica Europa, avendo imbalsamato e
    ridicolizzato cani e gatti dice lui “rigorosamente raccolti dalla strada” (abbandonati).
    Viva Gianni Depaoli!! W, per una volta, l’arte italiana!
    E soprattutto w gli squali!
    Grazie Gianni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: